Vincitore del bando sovvenzione  globale Piccoli sussidi 2013 PO Puglia FSE 2007/2013

Vincitore del bando sovvenzione  globale Piccoli Sussidi 2013 PO Puglia FSE 2007/2013

logo_csi_web.gif

Foto e video gallery

gallery.jpg

Aggiornamenti Twitter

Città Solidale Channel

channel_c_s.jpg

Uscire dal Buio

Uscire dal buio - Mola Tommaso.jpg

Uscire dal buio

di TOMMASO MOLA

Esperienze e percorsi di riabilitazione Con Cd-Rom per sistema operativo Windows XP  o successivi

 

 

rina
iqnet
  • Certificazione Sede Amministrativa - Via Anania Lamarina, 75- Latiano

 

  • Certificazione Unità Operative:

Comunità Psichiatrica "Villa C.A.Dalla Chiesa" - S.P. per San Michele Salentino
Comunità Psichiatrica "Villa del Sole" - Via G. di Vittorio, 3
Comunità Alloggio "Casa Lilla" - Via S .Margherita, 47 1° P
Residenza Protetta "Rosa Aluisio" - Via De Gasperi, 16 - Via Santa Margherita, 47 P.T.

Città Solidale - Riabilitazione Psicosociale
Home
Giovedì 12 Settembre 2013 13:03

logo città solidaleCittà Solidale è una cooperativa sociale che, ai sensi dell’art.1 della Legge 381/91, persegue l’interesse generale della collettività attraverso la erogazione di servizi socio-sanitari e socio-assistenziali di qualità alle persone diversamente abili e agli anziani assistiti, servizi finalizzati al benessere psicofisico, alla riabilitazione e all'inserimento sociale e lavorativo.


Visualizza il video di presentazione "La Sfida"


video città solidale la sfida

Vi invitiamo a consultare le pagine dedicate ai Laboratori riabilitativi e la pubblicazione Uscire dal buio.

Inoltre potete visitare la pagina Facebook di Città Solidale.

 


Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Settembre 2013 17:05
 
Certificazione Qualità 2013
Martedì 10 Settembre 2013 00:00

Città Solidale ha ottenuto per il 2013 la Certificazione di Qualità IQNet e CISQ/RINA - UNI EN ISO 9001:2008, sia per la Sede Amministrativa che per le Unità Operative.

Ultimo aggiornamento Lunedì 23 Settembre 2013 17:09
Leggi tutto...
 
Città Solidale, con il progetto “UN PONTE SULL’OCEANO”, è vincitrice del Sodalitas Social Innovation
Giovedì 04 Ottobre 2012 12:23


JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.
Sodalitas Social Innovation è il programma che Fondazione Sodalitas ha ideato per aiutare il Nonprofit a mettere a punto social business plan di qualità, e quindi più capaci di attrarre l’interesse di imprese partner e sostenitrici. Inoltre, l’iniziativa contribuisce a far crescere in modo diffuso la capacità progettuale del Terzo settore.

Dal 2011 Fondazione Sodalitas ha lanciato il programma "SODALITAS SOCIAL INNOVATION: per nuove partnership profit - nonprofit", con l’obiettivo di:
- contribuire a dotare il Nonprofit delle competenze e degli strumenti necessari per sviluppare con efficacia e capacità innovativa social business plan da sviluppare in partnership con le imprese;
- mettere a disposizione delle imprese e degli enti erogatori un orizzonte di organizzazioni mature e capaci di proporre progetti innovativi e di elevato valore sociale;
- dare visibilità alle iniziative di partnership profit-nonprofit più significative per favorire un'emulazione virtuosa e trasversale.

Ben 123 organizzazioni nonprofit hanno partecipato alla seconda edizione di Sodalitas Social Innovation, presentando 129 progetti. La valutazione di questi ultimi è stata affidata a Commissioni di qualità costituite da Fondazione Sodalitas con la partecipazione di autorevoli rappresentanti delle imprese, delle Fondazioni erogatrici, delle Istituzioni e dell’Istituto Italiano della Donazione, e quindi da una Giuria presieduta anche per il 2012 dal Segretario Generale di Fondazione Cariplo Pier Mario Vello.

La cooperativa sociale Città Solidale con il Progetto “Ponte sull'oceano” è risultata vincitrice della sezione 2011 - STARTUP ITALIA e ESTERO

Il progetto “un ponte sull’oceano”

Ai disabili mentali viene normalmente negato il diritto al lavoro. La Convenzione Internazionale sui diritti delle persone disabili ha sancito la necessità e l'urgenza di intraprendere azioni efficaci per garantire a tutti i disabili i diritti individuali e sociali. In Argentina questa necessità è altissima perché, mentre da una parte i disabili mentali stabilizzati cominciano a uscire dai manicomi, dall'altra non vi sono né esperienze di percorsi efficaci di un loro possibile inserimento nel mondo del lavoro, né imprese disposte a fare il primo passo. In Argentina 30.000 persone vivono nei manicomi in condizioni terribili. Manca completamente la rete dei Servizi alternativi e le strutture per la salute mentale comunitaria e i diritti. Non ci sono esperienze di imprese sociali o profit volte a garantire il diritto al lavoro ai disabili mentali stabilizzati. Città Solidale, forte della propria esperienza e proseguendo il lavoro svolto negli ultimi 3 anni con le Associazioni Adesam e Movida de Locos e con le Autorità argentine, intende sperimentare la creazione delle prime 2 imprese per l’inclusione lavorativa di disabili mentali stabilizzati dimessi dai manicomi di Buenos Aires e La Plata, trasferendo il proprio know how di eccellenza, in materia di riabilitazione psicosociale, di cooperazione sociale e di inclusione lavorativa, agli Operatori, Utenti e famiglie interessati. Tra i risultati previsti dal progetto: avvio di 2 imprese produttive su base cooperativistica dimostrative che la disabilità è sviluppo sociale, culturale ed economico; inserimento nel lavoro di 20 persone, di cui 10 disabili mentali; accelerare il processo di cambiamento in atto, rafforzando le Associazioni locali e rendendole protagoniste e interlocutrici delle Autorità di Governo; gemellare la Regione Puglia alla Provincia di Buenos Aires e sviluppare i rapporti profit/non profit.

Ultimo aggiornamento Giovedì 04 Ottobre 2012 17:17
 
UNA DELEGAZIONE CINESE IN TRAINING PRESSO CITTÀ SOLIDALE
Lunedì 11 Marzo 2013 16:50

Lo scorso 20 e 21  febbraio Città Solidale ha ospitato una delegazione cinese in visita in Italia per la fase training del Progetto denominato “Community based psychiatry: promoting the integration of mental health care into primary health services in trhee districts of China”.

Si tratta di un Progetto-Pilota che si sta realizzando in Cina dal 2011 e che proseguirà sino al 2014, con la partecipazione dell’Università di Pechino e sostenuto dall’Unione Europea, con l’obiettivo di attuare uno scambio costruttivo sulla gestione dei Servizi di Salute Mentale e in vista di una futura chiusura dei manicomi.

Ultimo aggiornamento Lunedì 11 Marzo 2013 17:31
Leggi tutto...
 
Presentazione Progetto "Liberiamoli"
Mercoledì 09 Novembre 2011 08:20

1) Progetto” Liberiamoli”;

2) Business plan progetto redatto dall’Associazione ADESAM;

3) Business plan progetto redatto dall’Associazione “Una Movida de Locos”.

Ultimo aggiornamento Venerdì 23 Dicembre 2011 11:02
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 6
© 2008-2014 Psichiatria e Riabilitazione Psicosociale | Città Solidale Cooperativa Sociale - P. Iva 01897890743 Joomla 1.5 Templates by vonfio.de
Webmaster Roberto Longo