Vincitore del bando sovvenzione  globale Piccoli sussidi 2013 PO Puglia FSE 2007/2013

Vincitore del bando sovvenzione  globale Piccoli Sussidi 2013 PO Puglia FSE 2007/2013

logo_csi_web.gif

Foto e video gallery

gallery.jpg

Aggiornamenti Twitter

Città Solidale Channel

channel_c_s.jpg

Uscire dal Buio

Uscire dal buio - Mola Tommaso.jpg

Uscire dal buio

di TOMMASO MOLA

Esperienze e percorsi di riabilitazione Con Cd-Rom per sistema operativo Windows XP  o successivi

 

 

Scambi internazionali
Confederazione Cooperativa della Repubblica Argentina - COOPERAR PDF Stampa E-mail
Giovedì 09 Ottobre 2014 15:17

.

.

Pubblichiamo la lettera del Presidente della Confederazione Cooperativa della Repubblica Argentina - COOPERAR- dott. Ariel Guarco, con la quale, confermando il pieno appoggio al Progetto di interscambio promosso dalla Federazione Argentina delle Cooperative della Salute - FAESS - esprime l'apprezzamento per l'esperienza italiana nel campo delle politiche sociosanitarie e, di conseguenza, la volontà di sviluppare i rapporti con la nostra Organizzazione.

nota presidente cooperar

 

FAESS

 

 

Buenos Aires, 14 de septiembre de 2014

 

Gentilísimo Dr. Tommaso Mola

Presidente Citta Solidale Cooperativa Sociale

Presidente di Federsanitá Regione Puglia Confcooperative

 

Me dirijo a Ud. en calidad de Secretario de FAESS (Federación Argentina de Entidades Solidarias de Salud Coop. Ltda., adherida a Cooperar, la Confederación Nacional de Cooperativas Argentinas) para solicitar que interceda entre nuestra entidad y las entidades afines a la economía solidaria Italianas, en pos de fortalecer nuestro destino histórico, el camino de la amistad, la fraternidad y la cooperación recíprocas .

En una perfecta alineación con los preceptos legales y filosóficos de las Líneas de Guía del SSN Servicio Sanitario Nacional Italiano,  y con el  espíritu solidario que une al movimiento cooperativo mundial, es nuestra voluntad generar las condiciones óptimas, para llevar adelante  proyectos de cooperación bilaterales, comprometiendo diversos niveles intersectoriales : Cooperativas, Gobiernos, ONGs, Privados,  para crear redes que trabajen integradas en los diversos territorios, utilizando instrumentos como el ICF-OMS que permite la interacción en la formación ,la evaluación de resultados,  diagnósticos de factores individuales y ambientales, que permita compartir información científica teórica/práctica  entre ambos países y dentro de ellos.

Impulsar la prevención, la asistencia primaria, la investigación y la innovación en la implementación de nuevas tecnologías como la Teleasistencia y la Telemedicina para promover el bienestar y la salud de los ciudadanos y de sus comunidades.

Proponemos como primer emprendimiento, la posibilidad de desarrollar en la localidad de DEL VISO, Provincia de Buenos Aires,  la creación de un Punto Nodal que iniciaría su desarrollo modulísticamente:

1) Capacitación de los profesionales en forma teórico-práctica.

2) Atención Domiciliaria  para adultos mayores,  atención socio-sanitaria-asistencial, servicio de alimentación saludable, limpieza del hogar y lavandería.

3) Creación de un centro diurno con modalidad semi residencial.

4) Construcción de una Residencia de reposo para las personas no autosuficientes, en principio para 16 personas.

Concretamente la propuesta sería la transferencia de Know how, capacitación y obtención de recursos económicos para terminar edificación existente y equipamiento básico para iniciar la actividad y sostenerla en el tiempo hasta que sea autosustentable. Esto sería requerido a ambos países para desarrollar un modelo de Atención Territorial socio-sanitaria “inspirado en las experiencias ampliamente difundidas en Italia.

Este intercambio se inició con visitas de cooperativistas italianos a nuestro país, y se continuó con la delegación de argentinos a Roma en Junio del corriente año, donde tuvimos el placer de conocer al Dr. Giuseppe Milanese Presidente de Federsanitá Nazionale y compartir el encuentro con la Sra. Vita La Porta Presidenta de las Cooperativas Sociales Marana-Thá y Marana-Tha 2001, la Lic. Filomena Mafullo y Maximiliano Montero Penido.

Nuestro contacto en el país es el Dr. Sergio Laverghetta Director en Argentina, Uruguay y Paraguay del ITA Italian Trade Agency –ICE, y  Maximiliano Montero Penido, colaborador de CITTA SOLIDALE.

Hoy estamos en condiciones de avanzar en este ambicioso proyecto con el entusiasmo de poder colaborar con sectores de la población de nuestro país que necesitan de una red eficaz y eficiente para satisfacer sus demandas, y con la seguridad y convicción que la experiencia de la integración de las entidades solidarias debe fomentarse y difundirse en todos los ámbitos mundiales. Italia es líder en este sentido, y humildemente queremos aprender y potenciar la voluntad de trabajo en conjunto.

Estamos a su entera disposición para ampliar la información existente y si es posible avanzar en acciones concretas para generar un programa de actividades que tienda a formalizar el proyecto y su ejecución en el corto y mediano plazo.

Lo saludo cordialmente,

 

Dr. DIEGO LEPERA

SECRETARIO DE FAESS

Ultimo aggiornamento Giovedì 09 Ottobre 2014 16:18
 
Invito alla delegazione di Autorità e di Operatori della Salute Mentale della Cina PDF Stampa E-mail
Giovedì 27 Febbraio 2014 09:26

Pubblichiamo l'invito di Città Solidale alla delegazione di Autorità e di  Operatori della Salute Mentale della Cina.

invito delegazione cineseinvito delegazione cinese 2


Traduzione:


Alle Autorità

della Delegazione di Pechino in Italia

Pechino

 

 

 

Siamo venuti a conoscenza che, anche quest’anno, una delegazione di Autorità e di  Operatori della Salute Mentale della Cina raggiungerà l’Italia per proseguire l’interscambio culturale e professionale nell’ambito del Progetto promosso dall’Aifo.

 

Noi di Città Solidale, che abbiamo avuto il piacere e l’onore di ospitare le delegazioni del Suo Paese negli anni 2011 e  2013,  saremo felici e orgogliosi di poter continuare a scambiare le nostre esperienze con gli Operatori della salute mentale cinesi.

 

Conosciamo ed apprezziamo molto l’impegno e il rigore con i quali le Autorità e gli Operatori Sanitari stanno portando avanti, nella Cina sconfinata, la lotta per il superamento degli Ospedali Psichiatrici, affrontando difficoltà gigantesche. E sappiamo pure che la via italiana, centrata sulla cura, sulla riabilitazione e il reinserimento  del singolo individuo, nel Paese più popoloso del mondo si scontra con i grandi numeri.

 

Tuttavia, siamo convinti che l’intreccio di strategie fondate sul  principio della liberazione dei malati dai luoghi della coercizione e della emarginazione, sull’equilibrio tra farmaci e potenziamento delle capacità e dell’autonomia individuali, da conseguire mediante processi di riabilitazione psico-sociali, non importa se su base personale (RPS) o comunitaria (CBR), sul monitoraggio scientifico dei risultati (ICF), costituisca la chiave universale per la guarigione possibile delle Persone affette da psicosi e da altre malattie della mente.

 

Se questo è il cuore del problema, nessuno può affermare di avere la verità in mano e tutti abbiamo il dovere di ricercare, attraverso il confronto e lo scambio a tutti i livelli, la strada migliore per la guarigione del maggior numero possibile di persone.

 

A noi farebbe molto piacere continuare a collaborare con Voi e a confrontare  metodologie e pratiche del nostro comune lavoro.

 

Per intanto, cogliamo l’occasione della prossima missione in Italia per invitare la delegazione del Suo Paese a partecipare alla grande festa, le Olimpiadi In, che, su impulso di Città Solidale, ogni anno, nel mese di maggio, si rinnova nella nostra Città e che vede impegnate migliaia di Persone con disabilità mentali, provenienti da tutte le regioni italiane, bambini, studenti, Autorità, in balli, canti, giochi, spettacoli ovvero nel corteo che respingere a furor di popolo il maestoso drago, lungo 30 metri, che simboleggia lo stigma e il pregiudizio verso la malattia mentale e le altre diversità.

 

Accanto alle delegazioni dei vari Paesi che nel corso degli anni hanno dato lustro alle Olimpiadi In, tra le quali quella della lontana Argentina, saremo orgogliosi di poter annoverare i rappresentati della salute mentale della Cina.

 

Siamo fiduciosi che questi nostri auspici si avvereranno.

 

Cordialità vivissime a nome dei colleghi di Città Solidale e mio personale.

 

Il Presidente

Dott. Tommaso Mola

 

Latiano, Italia, lì 10 febbraio 2014.

Ultimo aggiornamento Martedì 06 Maggio 2014 17:16
 
UNA DELEGAZIONE CINESE IN TRAINING PRESSO CITTÀ SOLIDALE PDF Stampa E-mail
Lunedì 11 Marzo 2013 16:50

Lo scorso 20 e 21  febbraio Città Solidale ha ospitato una delegazione cinese in visita in Italia per la fase training del Progetto denominato “Community based psychiatry: promoting the integration of mental health care into primary health services in trhee districts of China”.

Si tratta di un Progetto-Pilota che si sta realizzando in Cina dal 2011 e che proseguirà sino al 2014, con la partecipazione dell’Università di Pechino e sostenuto dall’Unione Europea, con l’obiettivo di attuare uno scambio costruttivo sulla gestione dei Servizi di Salute Mentale e in vista di una futura chiusura dei manicomi.

Ultimo aggiornamento Lunedì 11 Marzo 2013 17:31
Leggi tutto...
 
UNA DELEGAZIONE GIAPPONESE IN VISITA A CITTA' SOLIDALE PDF Stampa E-mail
Giovedì 05 Gennaio 2012 16:48

Nei giorni scorsi la Cooperativa Sociale Città Solidale, ha ospitato una delegazione di rappresentanti dei servizi territoriali di Salute Mentale di Tokyo, ospiti della vicina base Nato.

Gli esperti Giapponesi, desiderosi di conoscere la nostra realtà territoriale, sono stati accolti dai rappresentanti della cooperativa, presso la Bottega Solidale, dove è allestita la mostra permanete sui diritti delle persone con disabilità mentale, oltre ad un mercatino di  prodotti realizzati dagli ospiti, in inserimento lavorativo, nei vari impianti produttivi: pralineria, biscotti, presepi di cioccolato, prodotti in vetro pregiato.

Ultimo aggiornamento Sabato 07 Settembre 2013 08:35
Leggi tutto...
 
PROGETTO "LIBERIAMOLI" - Fund Raising per l'inclusione lavorativa di disagiati mentali in Argentina PDF Stampa E-mail
Mercoledì 16 Marzo 2011 12:38

L'importante interscambio di esperienze, culturale e professionale, che si è realizzato recentemente tra gli operatori della salute metale pugliesi e argentini, ha creato le condizioni per il gemellaggio tra le Istituzioni, le Associazioni e le Imprese di quel Paese e le nostre.
A tale scopo, Città Solidale ha inaugurato la campagna di raccolta fondi per creare nelle metropoli di Buenos Aires e La Plata le prime due imprese sperimentali per l'inserimento lavorativo di 10 sofferenti mentali.
All'iniziativa hanno aderito la Direzione delle Scuole Elementari di Latiano, Confcooperative di Brindisi, l'Associazione Culturale "Hesperia", che ha raccolto 750 euro tra i propri associati, il dott. Tommaso Mola e le signore Caterina Lamastra e Vita Laporta hanno sottoscritto 5.000 euro, mentre Città Solidale ha deciso che devolverà a favore del progetto il ricavato del proprio 5 per mille del 2011. Per ulteriori informazioni su come destinare un contributo finanziario al progetto "Liberiamoli" cliccare qui.

Ultimo aggiornamento Venerdì 15 Aprile 2011 14:28
 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2
© 2008-2014 Psichiatria e Riabilitazione Psicosociale | Città Solidale Cooperativa Sociale - P. Iva 01897890743 Joomla 1.5 Templates by vonfio.de
Webmaster Roberto Longo