Vincitore del bando sovvenzione  globale Piccoli sussidi 2013 PO Puglia FSE 2007/2013

Vincitore del bando sovvenzione  globale Piccoli Sussidi 2013 PO Puglia FSE 2007/2013

logo_csi_web.gif

Foto e video gallery

gallery.jpg

Aggiornamenti Twitter

Città Solidale Channel

channel_c_s.jpg

Uscire dal Buio

Uscire dal buio - Mola Tommaso.jpg

Uscire dal buio

di TOMMASO MOLA

Esperienze e percorsi di riabilitazione Con Cd-Rom per sistema operativo Windows XP  o successivi

 

 

Eventi
Olimpiadi IN 2012 PDF Stampa E-mail
Sabato 17 Marzo 2012 13:05

OLIMPIADI IN 2012

Medaglia Presidente della Repubblica

XIII EDIZIONE

 

Giovedì 17 Maggio 2012, a Latiano, il grande evento di amicizia, socializzazione, maratona, gare sportive, spettacolo e divertimento per tutti promosso da Città Solidale a favore delle persone disabili e contro lo stigma e l’emarginazione dei più deboli.


Olimpiadi IN 2012

Ultimo aggiornamento Sabato 17 Marzo 2012 13:27
 
A Teatro con Città Solidale PDF Stampa E-mail
Lunedì 16 Gennaio 2012 13:07

Vi invitiamo alla manifestazione che si terrà il 19 gennaio alle ore 16.30 presso il Teatro della Casa Protetta Madre Teresa di San Cosimo alla Macchia - Oria (Br), alle quale parteciperà anche l'Associazione di Promozione Sociale ARIA' di Trieste.

In tale occasione vi saranno due rappresentazioni teatrali: "E' normale che sia... una serata speciale" a cura del gruppo teatrale della Cooperativa Sociale Città Solidale e  "Gli Scordati" a cura dell'Associazione di Promozione sociale ARIA' di Trieste.

 

Città Solidale


Veramente scoppiettante il fine d’anno della compagnia teatrale degli utenti di Città Solidale. Lo spettacolo “E’ normale che sia…..una serata speciale”, diretto dal regista Gino Cesaria, in poche settimane è stato ripetuto ben 5 volte: all’IIS “Pepe- Calamo” di Ostuni, all’ITI “ Maiorana di Brindisi, al DSM di Foggia e per ben due volte a Latiano, l’ultima delle quali è stato anche ripreso per videoconferenze in Argentina, in occasione della visita a Latiano della Commendatrice Vera JarachVigevani, rappresentante del Movimento “ Madres de Plaza de Mayo”. Gli obiettivi dell’iniziativa sono quelli verso i quali Città Solidale è impegnata da sempre: il superamento dei pregiudizi e degli stereotipi legati alla “malattia mentale”, alla xenofobia e alle diversità in generale, il coinvolgimento della comunità locale nella promozione della solidarietà attiva  e per lo  sviluppo del Terzo Settore. Lo spettacolo nelle Scuole superiori è stato apprezzato e applaudito da più di 800 studenti, che si sono pure volontariamente autotassati per offrire, in segno di gratitudine, il loro omaggio alla speciale compagnia.
Per la verità, la collaborazione tra la Scuola e Città Solidale era iniziata lo scorso anno scolastico, allorché gli studenti del Liceo “Pepe-Calamo” avviarono la ricerca-azione sulle fasce di cittadini più marginali del nostro territorio. Armati di macchina fotografica, sotto la guida delle prof.sse Lucia Grassi e Elena Narracci, del fotoreporter sociale Marcello Carrozzo,  essi presero contatto con le persone portatrici di sofferenza mentale delle quali ci occupiamo, condivisero con loro momenti di fraterna vicinanza, raccolsero storie di immigrati, di disabili. Il risultato di quel lavoro fu una stimolante mostra fotografica, compendiata nel libro “Sulle tracce dell'altro, i percorsi dell'oltre”, che vennero presentati al pubblico nel meeting del 8 agosto, presso il chiostro di palazzo San Francesco ad Ostuni.
Lo spettacolo odierno, risultato di mesi di lavoro, che ha visto gli stessi attori impegnati come autori del testo con proprie novelle,  liriche e riflessioni di grande valore etico e civile, ha rafforzato e ampliato la collaborazione, grazie alla sensibilità e all’impegno professionale e civile dei Dirigenti Scolastici, dott.ssa Annunziata Ferrara del Liceo di Ostuni e prof. Salvatore Giuliano del Maiorana di Brindisi. Per di più, l’Istituto Calamo-Pepe, riprendendo la tradizione delle “Settimane della Solidarietà”, nel mese di dicembre, ha deciso di accogliere la mostra dei prodotti artistici e artigianali, realizzati dai giovani di Città Solidale, impegnati nella conquista della parità, anche economica, attraverso il lavoro.
Proprio da quei piccoli capolavori (vassoi in vetro fusione finemente decorati, applique, porta-bonbon, vetrate, collane, prodotti nel laboratorio di vetreria artistica, o i presepi di cioccolato, la pasticceria e i biscotti dell’antica tradizione pugliese, gli squisiti prodotti da forno dei laboratori di cioccolateria e catering della cooperativa di inserimento lavorativo Marana-thà), chiunque ha potuto considerare la quantità e la qualità del lavoro che viene profuso, le cure appropriate e gli interventi riabilitativi che sono necessari per traguardare la guarigione, la professionalità e l’inserimento nel mondo del lavoro di queste sfortunate persone.
Dopo gli ultimi successi, per i novelli attori di Città Solidale è iniziata una vera e propria tourneè: il 19 gennaio alle ore 16.30, reciteranno presso il Teatro della Casa Protetta “Madre Teresa” di San Cosimo alla Macchia (Oria), in tandem con la compagnia teatrale “Gli Scordati” dei  colleghi di Trieste, mentre si stanno calendarizzando per i prossimi mesi le proposte di altre Scuole e Servizi pubblici e privati.
Con le suddette iniziative, la Scuola e il Non profit della provincia di Brindisi ha dato il via all’attuazione del Piano Regionale della Prevenzione 2010-2012, che per l’appunto sollecita il varo di programmi sistematici di prevenzione  dei disturbi psichiatrici e del comportamento alimentare, di promozione della salute mentale e di lotta allo stigma. Tali programmi è previsto che siano rivolti a tutti gli studenti, già a cominciare dalle scuole elementari. L’urgenza, però, riguarda le Scuole Superiori, poiché esse  intrattengono i giovani delle fasce di età più esposte ai suddetti rischi. Infatti, secondo i dati dello SDO relativi al 2006, i ricoveri per disturbi psichici, nella classe 12-17 anni, rappresentano il 3,1% del totale dei ricoveri, mentre i disturbi del comportamento alimentare toccano le giovani donne, con esordio mediamente intorno ai 17 anni, approssimativamente fino al 7-8%.

Ultimo aggiornamento Giovedì 19 Aprile 2012 16:01
 
Si consolida il gemellaggio tra la Puglia e l’Argentina in materia di Salute Mentale. PDF Stampa E-mail
Giovedì 13 Ottobre 2011 01:00

delegazione argentina salute mentaleQuesta volta l’occasione è costituita dalla Giornata Mondiale della Salute Mentale indetta dall’Onu per il 10 ottobre 2011, mentre i protagonisti per l’interscambio di esperienze sono Città Solidale per la Puglia e l’associazione civile “Una movida de Locos” per La Plata, la capitale della regione di Buenos Aires.

Nell’ambito delle iniziative programmate in Argentina per una intera settimana, venerdì 14 ottobre alle 18,00, presso la Sala Imperiali del Comune di Latiano, vi sarà un collegamento diretto via internet, nel corso del quale gli ospiti di Città Solidale daranno vita ad uno spettacolo che potrà essere fruito dagli Utenti ed Operatori di La Plata.

Lo spettacolo sarà un fiorire di canti e danze della tradizione salentina, a cura del gruppo folk “Erba ti entu”, di Città Solidale diretto dalla dott.ssa Stefania Carone e di gag allegre della compagnia “Solidal Clown”, condotto dalla dott.ssa Miriangela Sardella. Infine, i giovani del gruppo teatrale interpreteranno poesie e brani tratti dallo spettacolo “è normale che sia una serata speciale”, che tanto successo ha avuto di recente. Durante il collegamento il Dott. Tommaso Mola, presidente della cooperativa Città Solidale, e il Dottor Franco Colizzi, direttore del CSM di Brindisi e altri operatori sanitari e sociali  porteranno i loro saluti ai colleghi argentini; la serata sarà presentata dal regista Gino Cesaria.

Con questa iniziativa, ancora una volta, Città Solidale, vuole esprimere la sua solidarietà agli amici d’oltreoceano, dopo l’intenso interscambio di esperienze che ha visto la delegazione pugliese impegnata per ben due volte nell’ultimo anno in Argentina e la work-experience in Italia degli argentini presso Città Solidale e le cooperative di inserimento lavorativo Marana-Thà e Maran-Atha 2001.

delgazione argentina salute mentale

Alla manifestazione di venerdì parteciperanno il sindaco dott. Antonio De Giorgi, le Autorità e gli operatori della Salute Mentale, i cittadini per un corale un messaggio di solidarietà a chi si batte per i diritti umani ancora una volta violati, sostenendo metaforicamente i nostri amici col motto: “si può fare”!

Ultimo aggiornamento Venerdì 14 Ottobre 2011 07:28
 
Presentati i primi risultati del progetto “Integrazione Comunitaria della Salute Mentale” PDF Stampa E-mail
Mercoledì 12 Ottobre 2011 10:26

Lunedì 11 ottobre u.s., presso l’aula “De Benedictis” della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Bari, ha avuto luogo il convegno organizzato dall’INMP “La Sfida della salute per tutti: i progetti INMP in Puglia”. Durante i lavori sono stati presentati i 13 progetti, fra cui quello sviluppato da Città Solidale, Aifo, Marana-Tha,  Maran-Atha 2001, Una Movida de Locos, Adesam e A.N.P.I.S., dal tema “Integrazione Comunitaria della Salute Mentale”.

Cliccare qui per visualizzare il poster relativo al progetto.

Ultimo aggiornamento Giovedì 13 Ottobre 2011 11:55
 
Presentazione del libro “Un potere più grande” del dott. Franco Colizzi PDF Stampa E-mail
Giovedì 29 Settembre 2011 09:01

Domenica 2 Ottobre, ore 19.30 presso il giardino di Palazzo Imperiali, in via Spinelli a Latiano, sarà , Direttore del Centro di Salute Mentale di Brindisi, già Presidente Nazionale dell'Aifo.

"Un potere più grande", è una sorta di "quaderno di scuola degli Ultimi", un mezzo attraverso cui ci giunge la loro voce, in nome della verità del volontariato che sbaraglia l'egoismo e che si impone appunto, come un “potere più grande”.

Mission del testo è proprio quella, dichiarata dallo stesso Francesco Colizzi, di alimentare la consapevolezza dei lettori, raccontare come vive la gente, come lotta contro tutte le lebbre, nella speranza che si faccia strada nella società il monito dell'apostolo dei lebbrosi, Raoul Follereau, ovvero quello di porsi a " servizio dell'amore, che contagia e costruisce" e sfuggire alle "lebbre di cui siamo tutti personalmente portatori:egoismo, indifferenza, culto del numero, della forza e del denaro".

"Accorciare le distanze dagli Ultimi, dai Diversi, dagli Altri. Dai lebbrosi di ieri – si legge nell'introduzione al libro di Luciano Ardesi- ma senza dimenticare quelli di oggi, i nuovi Ultimi prodotti dalla società postindustriale e postmoderna": il senso di questo libro è racchiuso in questo concetto, che è anche il progetto di vita dell'Autore, Francesco Colizzi, consigliere nazionale dell'Aifo, una delle migliori o.n.g. di volontariato italiane.

Realizzare l'amore politico non violento: questo il principio che trapela dalle pagine di "Un Potere più grande. La sapienza della lebbra" che è una "antologia che racconta l'amore della verità" e lo fa attraverso un viaggio tra gli editoriali del mensile "Amici di Follereau" degli ultimi cinque anni, cinquantuno storie che danno voce ai più deboli, sfidando quella che l'autore definisce una "cittadinanza esonerante", piegata dalla complessità sociale.

Interverrano : Il dott. Tommaso Mola presidente della Cooperativa Sociale Città Solidale,il Sindaco del Comune di Latiano dott. Antonio De Giorgi, il vice Sindaco del Comune di Latiano dott.ssa Maria Concetta Milone, l'Assessore al commercio e alle attività produttive sig. Maurizio Chionna, il Consigliere comunale dott. Antonio Delli Fiori, la consigliera del CSV POIESIS ins. Raffaella Gioia, il Dott. Franco Colizzi, la serata sarà animata dalla lettura di brani, a cura del regista Gino Cesaria e dalla proiezione di film suggestivi sul tema.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 7
© 2008-2014 Psichiatria e Riabilitazione Psicosociale | Città Solidale Cooperativa Sociale - P. Iva 01897890743 Joomla 1.5 Templates by vonfio.de
Webmaster Roberto Longo